Come farti trovare dai tuoi clienti su GOOGLE

Qualche settimana fa ho partecipato ad un corso in cui si parlava di ecommerce, di quali piattaforme conviene utilizzare, di quali strategie conviene mettere in atto per lanciare un nuovo sito di vendita online, insomma sommariamente di ciò che si trova a dover affrontare chi decide di approcciare alla vendita online. I partecipanti erano per lo più piccole/medie imprese che possedevano già un ecommerce e volevano sentire un parere in più per avere maggiore certezza di lavorare nella direzione giusta. Chi vendeva su amazon, chi su altri marketplace, chi possedeva un proprio sito web e vendeva solo tramite quello…e poi c’ero io che invece volevo solo ascoltare le parole di chi (più o meno) fa il mio mestiere..tutto nella norma quindi. A metà corso si incomincia a parlare di parole chiave (quindi di SEO) e di come, cosa si dovrebbe fare per posizionare un sito web nel migliore dei modi. Il lavoro sulle keywords è imprescindibile per chiunque si approcci al web perchè se il tuo brand non viene trovato, le tue vendite (ONLINE) saranno nulle. Domande? Ci sono domande?…una delle voci di un partecipante replica…“no, tanto io sono già primo”

L’affermazione “Io sono già primo” è quella che mi porta oggi a scrivere questo articolo. Di preciso, la domanda da porre successivamente a questa affermazione sarebbe…”Sei già primo con che parole di ricerca?” E ancora prima…”Hai solo un sito web o una strategia a monte di web marketing?”…su questa seconda domanda ci sarebbe da scrivere un ulteriore articolo ma per oggi mi fermo a questo.

Partiamo immediatamente con il “categorizzare” le parole chiave utilizzate su Google distinguendole per:

  1. parole chiave usate da persone che sanno già chi sei
  2. parole chiave usate da persone che sanno già cosa devono comprare
  3. parole chiave usate da persone che sanno di avere un problema ma non conoscono perfettamente quale sia la soluzione al problema

 

L’ipotesi numero 1: molto veloce e non necessita di molte spiegazioni. Chi già ti conosce ti cercherà per nome..quando guarderai i dati del tuo sito web vedrai che le persone dell’ipotesi uno sono quelle che ti cercano attraverso il traffico diretto che tradotto vuol dire digitano direttamente il tuo nome o il nome della tua attività.

Es: www.englishschoolbusinessxx.it 

 

L’ipotesi numero 2: le parole chiave usate da persone che sanno già cosa devono comprare ma non conoscono (o non gli viene in mente) necessariamente la tua attività, sono totalmente diverse dall’ipotesi 1. Le persone, in questo secondo caso, sono già vicine all’acquisto e stanno utilizzando Google solo per scegliere da chi acquistare.

Es: corso di inglese Asti

Queste parole chiave identificano un chiaro e specifico intento di ricerca di informazioni su un prodotto/servizio preciso:

  • Chi cerca “corso di inglese asti” probabilmente vuole acquistare o partecipare ad un corso di inglese perchè sa già di averne bisogno per bagaglio culturale personale, per un ipotetico trasferimento all’estero, per lavoro o per qualunque altro motivo

 

L’ipotesi numero 3: e l’ipotesi numero 3? L’ipotesi numero 3 racchiude quelle parole utilizzate dalle persone che sanno di avere un problema/bisogno ma non conoscono quale sia la soluzione al problema (quindi non hanno in mente una precisa attività/azienda) e la ricercano su google con parole chiave ancora diverse sia dalla prima sia dalla seconda ipotesi. Queste tipo di Keywords sono utilizzate per intercettare quella che viene chiamata “domanda latente” ovvero chi ancora non è “pronto” ad un acquisto e che sta cercando informazioni su un determinato problema/bisogno.

Es: come imparare a parlare bene inglese

 

Come si trovano le Keyword per punto 2 e 3?

Ci sono diversi strumenti che permettono di fare una ricerca sulle keyword utilizzate dai potenziali interessati ad un prodotto o servizio. Strumento principe è sicuramente Google Adwords con il suo strumento di pianificazione di parole chiave (tutti gli strumenti elencati sono gratuiti, costano tempo e capacità nel saper poi selezionare quelle che servono!) permette di ricercare in modo geolocalizzato la quantità di ricerca mensile di una o più parole con annessi suggerimenti per parole similari. Un altro strumento gratuito e secondo me fantastico che ti da un bel po di suggerimenti (sulla base della differenziazione delle ipotesi elencate) è Answer the Public qui: http://answerthepublic.com/. Tutto quello che ti serve fare, dopo aver guardato il signore in homepage aspettando che facesse qualcosa per poi scoprire che in realtà si pulisce i denti e basta, è inserire la parola chiave nel campo di ricerca, scegliere il paese e cliccare su Get Questions.

 

Come puoi usare le Keyword trovate?

Puoi scrivere dei contenuti (sulle pagine del tuo sito o, meglio, negli articoli del tuo blog) che rispondano a quelle specifiche domande(estratte direttamente da google quindi reali)

P.S: Prima bisognerebbe fare un minimo di studio su volumi di ricerca mensili e competizione di quella parola (e per sapere come fare queste cose contattami).