Ecco perchè i Social Media deludono le aziende

Social Media Marketing? Ne parla la tv, ne parla il web, ne parlano i blog… sembra che oggi qualsiasi attività non possa astenersi dall’essere presente su Facebook, Instagram, Twitter, Pinterest o LinkedIn. Perché? Perché ci sono tutti ormai,soprattutto i clienti attuali o potenziali e se non ci sei, ti stai perdendo un’occasione incredibile di farti conoscere, ascoltare e forse di vendere.

E poi c’è chi, passato il momento del boom, rimane scottato. Si, ma perché?

 “Facebook? Ho pubblicato qualcosa ma non serve a niente!”

 “Non mi porta soldi! Da Facebook non è arrivato nessuno quindi sto investendo in una cosa che non mi da un ritorno”

Quanti sono rimasti delusi dai social networks?

Si, ma facciamo chiarezza: ci sono tre cose fondamentali che, a mio avviso, devono essere chiare a chi sta investendo il suo tempo nel social media marketing:

1)    Il social media marketing non sostituisce un piano di comunicazione integrata; i social media da soli non fanno miracoli!

2)    I social media non aiutano a vendere un prodotto che già non sia considerato valido e utile: Facebook non renderà migliore un prodotto che non lo sia già

3) I social media non ti faranno avere un ritorno economico se non ti affidi ad un professionista e se non investi in modo serio nelle azioni giuste

Ecco, probabilmente questi sono gli errori che molte aziende fanno: pensare che Facebook o Twitter possano sostituire un piano di marketing calato sulla loro precisa realtà aziendale.

Pensare che possa aiutare a vendere un prodotto scadente, non richiesto, che non fa leva su nessuna domanda latente.

Pensare di veder entrare dall’oggi al domani dalla propria porta 300 nuovi clienti pronti a provare il servizio o prodotto che vendi.

Ci sono, quindi, molte ragioni per cui si potrebbe rimanere “fregati” dall’investimento nel social media marketing. Prova a rispondere a queste due domande:

1) Hai strutturato un piano di comunicazione integrato?

La comunicazione deve procedere tutta nella stessa direzione. Struttura in modo efficace un piano di comunicazione integrato on e off line, studia quali sono i tuoi obiettivi e cosa vorresti raggiungere e ottenere con i social network per la tua attività e poi… contatta un esperto! Non pensare che avere Facebook e un sito web possano aiutarti a vendere meglio: occorre un’attenta valutazione.

2) Il tuo prodotto è adeguato per i social network?

Personalmente, non credo che tutte le attività possano trovare il loro spazio su Facebook, su Instagram, su Youtube, su Twitter o su Pinterest. Se produci brugole, potrai essere creativo quanto ti pare, ma sarà estremamente difficile trovare qualcuno interessato a condividere le tue foto o a cliccare sulle tue ads. Potresti capire che è molto più produttivo investire nella presenza su di un sito di settore per generare traffico qualificato verso il tuo sito web.

Facebook non fa diventare “commercialmente interessante” qualcosa che non lo è!

 La verità è che siamo noi a rendere utili gli strumenti che usiamo, che non per tutti sono validi gli stessi strumenti e che la loro validità può essere assoluta o inesistente, va vista di caso in caso.