Sito web: utile per te o per i tuoi clienti? Due errori da non commettere

Ricevo molto spesso richieste di preventivi “isolati”, c’è chi ha bisogno di un sito web, c’è chi vuole essere su Facebook, chi ritiene fondamentale la presenza su Linkedin e chi molto spesso non si pone alcuna domanda ma sente il bisogno di essere “Ovunque”, di pagare per avere uno di quei servizi che ha visto ai suoi concorrenti e che di conseguenza, diventa obbligatorio avere…ma aspettate un attimo…non sarebbe forse meglio, prima di investire su chi si occupa di web marketing, porvi voi stessi delle domande?

Ad esempio…voglio un sito web, e lo voglio perchè? “Lo voglio perchè dal sito web mi aspetto di essere trovato da un utente che ricerca attraverso internet uno dei servizi che io offro o che manifesta un problema da risolvere”, ok, buona risposta…ma la domanda che dovresti porti prima ancora di questa è: “il mio potenziale cliente, ricerca attraverso internet il mio servizio/prodotto oppure il processo di acquisto del mio target (scoperta di un problema/bisogno, ricerca di informazioni, acquisto, soddisfazione/insoddisfazione), solitamente non passa attraverso la rete?”.

Pensate, ad esempio, che vi serva il duplicato di una chiave…cosa fate? Con estrema probabilità, andreste  ferramenta più vicino della vostra città, o da quello da cui vi siete già recati in precedenza. E’ assai improbabile che cercherete su google un ferramenta per poi entrare sul suo sito web navigando per la mission, la fotogallery e i servizi del ferramenta. Chi usa la rete potrebbe invece, ad esempio, digitare ferramenta+città (se non sapesse dove trovarne uno), e recarsi dal più vicino presente su google maps.

 

Solitamente chi si appresta a contattare un professionista, si focalizza solo sugli strumenti (sito, facebook, sms ecc), non pensando alla strategia che, invece, occorre definire prima ancora di valutare i singoli strumenti e decidere quali utilizzare.

 

Questo è il primo errore: NON PENSARE! E’ un errore che molto spesso commettono sia coloro che sono alla ricerca di un professionista, sia il professionista stesso che “realizza” quanto richiesto, quasi sempre perchè non ha reale conoscenza di marketing e comunicazione ed è più interessato agli aspetti tecnici (“Ti posiziono in prima pagina per queste determinate parole chiave….si ma quelle parole qualcuno le cerca??)

Il secondo errore? Il secondo errore è: PENSARE SOLO PER TE! Spesso chi si appresta a farsi realizzare un sito web, è convinto che farlo su misura per se, equivalga a farlo su misura per l’utente. Niente di più sbagliato. Realizzare un sito web dalla grafica “come la vuoi tu perchè così piace” (a chi??), che contiene testi tecnici “perchè fa figo” ma di fatto inutili al fine delle ricerche degli utenti, che contenga elementi centrati al millimetro senza prestare attenzione a se un utente può trovare subito quello che cerca, come il numero di telefono, che contenga tutte le keyword per essere primi ignorando se il sito è chiaro, intuitivo, fruibile e di facile navigazione, è come fare un buco nell’acqua.

 

1. Fornisci valore: devi fornire informazioni puntuali, aggiornate, approfondite, rispondenti alle necessità DEGLI UTENTI su un dato argomento.

2. Sviluppa i contenuti che rispondono alle domande del tuo target: i tuoi lettori (potenziali clienti) hanno dei bisogni informativi che corrispondono a una domanda che chiederanno al motore di ricerca.

Prendi quella domanda e sviscera tutto, provando ad anticipare anche questioni correlate alla stessa domanda, (es ricerche che iniziano con “perché…”; “come fare a…”; “cosa significa…”, etc.)

3. Struttura le frasi in maniera chiara e basate su rapporti “domanda-risposta”: scrivi con un linguaggio più semplice possibile, inserendo domande e risposte.

 

Parti dalle domande DEGLI UTENTI e rispondi con una struttura facile!