facebook non funziona

Facebook per la tua attività non funziona?

Se pensi che Facebook per la tua attività non stia funzionando, probabilmente hai ragione

Luca mi dice: “Alice che dici, la facciamo una campagna su Facebook per intercettare chi ha la spia del motore in avaria accesa?”

Luca è un imprenditore titolare di un’officina di meccanica,elettronica,carrozzeria e gomme. Luca stamattina intorno alle 9.00 mi ha telefonato perchè aveva avuto un’idea. L’idea di Luca era di intercettare gli utenti facebook per una problematica di spia accesa sulla propria auto, al fine di dirottarli poi su una pagina dedicata, farsi lasciare un contatto email ed inoltrargli una proposta di intervento.

L’idea di Luca è buona. Creare un contenuto dedicato a chi ha un’emergenza è sicuramente una cosa che può funzionare. Prima di proseguire, però, è doveroso fare a Luca ancora due domande:

La prima domanda: 
Luca, in percentuale quanta possibilità c’è che chi si trova con una spia accesa in macchina non sappia ancora a chi rivolgersi? La risposta di Luca, è che un buon 55% delle persone in questa condizione non sanno chi contattare.

La seconda domanda:

Luca, è un problema che succede spesso? O è raro che si accenda proprio quella spia in macchina? La risposta di Luca è che non è raro affatto. E’ una spia che si può accendere in diversi casi e che ha un grado di urgenza variabile in relazione al motivo della sua accensione.

Quindi, da quanto dice Luca, esiste un “domanda” che si può tentare di intercettare, il problema è che lo strumento ideale, in questo caso, non è Facebook!

Perchè non su Facebook? Perchè, esattamente come ho detto a Luca, mettiamoci nei panni di chi vede una spia accendersi sulla propria macchina. Cosa fa?  CERCA SU GOOGLE! Cerca su google sia (se non ha a portata il manuale della macchina) il SIGNIFICATO della spia e cercherà anche su GOOGLE un elettrauto che possa risolvergli il problema.

Quindi in questo caso cosa converrebbe fare al posto di una campagna Facebook che sarebbe, realmente, uno spreco di denaro?Sarà utile attivare una campagna, ad esempio, su GOOGLE ADWORDS, per intercettare i potenziali utenti che cercano su google un elettrauto che gli dia assistenza e chi sta cercando informazioni su una spia dell’auto.

Ecco perchè se pensi che Facebook per la tua attività non stia funzionando, probabilmente hai ragione, perchè dipende da quando e da come lo utilizzi! 

Non esiste uno strumento (Facebook, SEO, Adwords ecc ecc) che vada sempre bene in tutti i casi. Va valutato caso per caso, per decidere quale sia più adatto alla situazione.

Voglio forse dire che a Luca non serva una pagina Facebook? NO, NON VOGLIO DIRE QUESTO.

Voglio dire che esistono due principali tipologie di domande che si possono intercettare con strumenti diversi.

Domanda Consapevole

Per domanda consapevole si intendono tutte le ricerche che, in maniera appunto consapevole, vengono rivolte ad un determinato prodotto o servizio. Per fare un esempio, una domanda sicuramente consapevole è quella che cita un brand o uno specifica richiesta come ad esempio “acquisto scarpe running online” oppure “idraulico economico Torino”.

Strumento per intercettare questo tipo di domanda: ad es Sito Web, Campagna Adwords

Domanda Latente

Per domanda latente si intende invece tutto ciò che non viene ricercato in maniera consapevole. Sono quindi quelle domande che non cercano uno specifico prodotto o servizio. Per fare un esempio “benefici della corsa” o “come lavare bene l’interno dell’auto”.

Strumento per intercettare questo tipo di domanda: ad es Facebook, Pubblicità Display

 

In altre parole le persone su Facebook fanno tutto tranne che cercare qualcosa, per questo fa leva su quella che si chiama domanda latente. (FATTA ECCEZIONE PER I GRUPPI FACEBOOK DEDICATI ALLA RICERCA, ALLO SCAMBIO E ALL’ACQUISTO DI PRODOTTI E/O AI CONSIGLI DI ACQUISTO)

Come possiamo portare pian piano la domanda latente ad essere una domanda consapevole? Come possiamo ottenere risultati con Facebook? Come possiamo portare l’utente sul nostro sito web se proprio non sta pensando minimamente a quello che è il nostro prodotto/servizio?

La risposta è: catturando la sua attenzione. In altre parole le persone su Facebook fanno tutto tranne che cercare qualcosa, per questo si chiama domanda latente. Catturare l’attenzione e portare l’utente dove avremmo voluto, avvicinandolo verso il nostro obiettivo è quello che si può fare con Facebook. Ma… per farlo, pensi che basti un giorno?

 

 

Contattami per saperne di più e iscriviti alla newsletter!