E tu su Google Maps ci sei?

Estate 2017: agosto, Francia, Costa Azzurra, sono in ferie.

Immagina di essere in pieno agosto, in Francia in Costa Azzurra. Tutti parlano francese, tu non tanto anche se lo capisci. Immagina di dover fare assolutamente una cosa ma di non saper dove sbattere la testa. In particolare, la cosa che devi fare non è così semplice soprattutto in quel periodo e soprattutto senza conoscere bene la zona. Cosa devi fare? Devi stampare una foto che hai sul cellulare per poi comprare una cornice e far trovare la foto stampata ed incorniciata al tuo papà, che arriverà a breve dove sei tu. Sei un po timido/a e non sei francese, quindi l’ipotesi di chiedere a qualcuno diventa secondaria. Cosa fai?

Te lo dico io, prendi il cellulare e usi Google. Cerchi un negozio che stampi foto nelle vicinanze, e lo cerchi digitando parole in francese.

Non mi sto inventando niente. E’ proprio quello che dovevo fare io quest’estate in vacanza. Dovevo stampare una foto che avevo sul telefono. Davanti alla casa in cui mi trovavo c’è un enorme supermercato che all’interno ha una macchinetta per stampare le foto con il cavo usb. Sapendo questo, non mi sono preoccupata troppo: ho pensato, faccio 100 metri ed ho la mia foto tra le mani. Non sempre le cose vanno come vorresti: la macchinetta, infatti, non funzionava. Dopo 2 giorni sarebbe arrivato mio padre quindi avevo 48 ore (togliendo la notte  30 ore circa) di tempo per trovare in una città francese che non conosco, in pieno agosto, un fotografo, non solo aperto, ma che avesse pure quella tipologia di servizio.

Decido di provare ad andare nel centro di Nizza (12 km dalla casa in cui ero), prendo il cellulare attivo la localizzazione e digito “photographe“: 3 risultati a distanza di 500 metri da me. Corro: uno è un vecchio fotografo, di quelli che nel loro negozio hanno quadri, tele, stampe, niente di moderno per farla breve. L’altro invece è proprio il negozio che serve a me… ma, è chiuso per ferie. L’ultimo è un fotografo per matrimoni, non ha quello che cerco.

Abbandono l’ipotesi di trovare il negozio a Nizza e torno a casa. Il giorno dopo sarebbe stato l’ultimo giorno utile per la mia ricerca. Decido quindi di provare con un’altra parola chiave (la parola fotografo in realtà non implica necessariamente un negozio ma include anche i liberi professionisti), provo con “magasin de photo” et voilà. 4 risultati, il più vicino a 3 km, la scritta “aperto” nella scheda google. Sospiro di sollievo.

Si, sono andata, si, aveva la macchinetta che cercavo e si, ho stampato la foto che volevo.

Ecco i motivi per cui scrivo l’articolo di oggi: il primo motivo era per farti capire quanto fosse importante avere una scheda google e raccontandoti questo esempio, ti ho spiegato il perchè lo è. Il secondo motivo è per spiegarti come creare la tua Mappa su Google (detta anche scheda di Google MyBusiness).

Se ti stai chiedendo cos’è la mappa di google, è quel box riassuntivo con il  numero di telefono ben in evidenza e la funzione chiama ora per cellulare, il vostro indirizzo con la possibilità di collegamento immediato al navigatore dello smartphone, gli orari di apertura, il vostro logo e le immagini dei vostri prodotti o servizi che compare in fase di ricerca sul lato destro dello schermo del pc, oppure in alto per le ricerche effettuate da cellulare.

 

Ripensando al mio aneddoto, ho cercato su Google “magasin de photo” nel momento in cui AVEVO BISOGNO di stampare una foto.  Le ricerche geolocalizzate sono molto spesso di questo tipo, fatte da utenti che stanno cercando un’attività della quale hanno bisogno in quel momento:

  • cerchi un gommista quando buchi una gomma
  • cerchi un restauratore come vuoi mettere a posto un vecchio tavolo
  • cerchi l’idraulico quando un tubo perde acqua
  • cerchi il ristorante quando ne devi scegliere  un posto dove andare a mangiare

ORA, quindi, hai due cose da fare SUBITO:

 

  1. Realizzare la tua pagina Google My Business

    E’ gratuita e crearla è semplice. Devi avere attivo un account di Google. Se ad esempio usi una mail di Gmail, l’account di Google ce l’hai già. Collegati a Google My Business  e crea la tua scheda MyBusiness aziendale. Compila bene la tua scheda: è fondamentale per essere trovato. Inserisci le foto, la categoria merceologica corretta, le informazioni di contatti, gli orari e giorni di apertura.

  2. Rivendicare la tua pagina Google My Business

    Può capitare che la scheda MyBusiness della tua attività esista già anche se non l’hai creata tu. Se siete già presenti, è dovuto al fatto che spesso, soprattutto nel caso di attività commerciali con una sede fisica esistente da tempo, la scheda viene creata automaticamente da Google, che incrocia i dati presenti in rete e li riassume in una scheda Local. In casi come questo devi “rivendicare” la tua scheda, e richiedere che te ne venga attribuita la proprietà. Come si fa? Contattami!