Come aumentare la visibilità del tuo sito web e ottenere contatti commerciali
Come aumentare la visibilità del tuo sito web e ottenere contatti commerciali

Come aumentare la visibilità del tuo sito web e ottenere contatti commerciali

In questo articolo voglio concentrarmi su alcune delle tecniche più efficaci per promuovere il tuo sito web ottimizzando il budget che hai a disposizione. Attenzione. Se pensi che sia sufficiente farsi creare il sito internet aspettando che ti arrivino visite e clienti, stai commettendo un errore. Un semplice esempio?

L’articolo che sto scrivendo! Questo nuovo articolo, porta il mio sito internet ad avere contenuto aggiornato, del nuovo testo da indicizzare ed un nuovo modo per trovarmi da chi ha bisogno di promuoversi, in sostanza per promuovere il proprio sito internet bisognerà lavorare!

E’ imprescindibile come primo punto farti costruire il sito web da chi si occupa anche di strategie di ottimizzazione SEO, ovvero da chi, oltre alla parte prettamente grafica, sistema i problemi tecnici che possono inficiare l’indicizzazione e lavora sull’ottimizzazione di alcuni elementi chiave come:

  • I contenuti duplicati
  • Le keyword
  • Le Meta Description
  • L’ottimizzazione delle immagini.
  • La pubblicazione di contenuti intelligenti, frequenti e competitivi.

Un buon lavoro sul SEO implica l’individuazione delle keyword di ricerca che le persone digitano per trovare risposte alle proprie esigenze, l’ottimizzazione dei testi che permettono di renderli rilevanti per i motori di ricerca, la creazione di un design leggero e invitante che inviti alla lettura e l’ottimizzazione degli URL per renderli più indicativi per i motori di ricerca.

Fatta questa doverosa premessa, quali sono le attività che effettivamente possono portare più traffico al sito web di una piccola/media impresa, di una grossa azienda o di un libero professionista?

I CONTENUTI (Content Marketing)

Gli esperti di content marketing si occupano di definire il genere di contenuti meglio in grado di rispondere alle esigenze del pubblico e ritenuti da motori di ricerca come Google meglio attinenti agli intenti di ricerca. Ad esempio i video possono essere consigliati per le ricerche prettamente orientate sul “come si fa”, mentre per ricerche di informazioni tecniche gli ebook e gli articoli sono sicuramente più facili da consultare. Nella maggior parte dei casi, al termine content marketing si associa il blog, ricco di articoli che rispondono alle più svariate tematiche. In realtà, si può far leva su tantissime tipologie di contenuti:

  • Articoli testuali
  • Video
  • Immagini
  • Infografiche
  • Podcast

Si deve tenere conto delle caratteristiche del nostro utente target per decidere successivamente quale tipologia di contenuto si può proporre. Per citare un esempio, se il consumatore tipo della nostra azienda viaggia molto in automobile ed è spesso indaffarato, è più probabile che preferisca ascoltare un podcast rispetto che leggere un articolo lungo e approfondito.

GLI ANNUNCI PUBBLICITARI (Google Adwords)

Si tratta sicuramente di una strategia vantaggiosa per promuovere un sito nel breve periodo, ma richiede un budget sempre a disposizione per sostenere il costo economico degli annunci. Per questa ragione si dimostra una modalità vantaggiosa per ottenere clienti nel breve periodo (ad esempio, in vista di un evento in un dato periodo) ma troppo onerosa per sostenere la visibilità del sito nel medio e lungo periodo.  Banalmente, la SEO è una strategia pensata per il lungo termine, mentre Google Ads risponde a necessità temporanee ed immediate.

Con questa premessa, quando vale la pena di utilizzare un canale a pagamento come Google Ads?

  1. Quando si hanno tempistiche limitate, ad esempio se si deve promuovere un evento imminente o comunicare una promozione a durata limitata.
  2. Se si già di avere un prodotto “che vende”che funziona, ma non si ha ancora raggiunto un posizionamento sufficiente.
  3. Quando si desidera inserirsi rapidamente in un mercato nuovo, per il quale non si è ancora posizionati con la SEO.
  4. Per completare il posizionamento organico, posizionandosi su keywords diverse da quelle utilizzate in SEO.
  5. Per individuare le keywords che funzionano meglio ed ottimizzare la campagna SEO sulla base dei risultati.

I SOCIAL

I social sono ottimi canali per sostenere il passaparola, specialmente quando si mettono in campo contenuti utili e attraenti e si sa fare leva sulle reali necessità e preferenze del pubblico. In questo modo si può raggiungere un bacino di pubblico molto ampio a costi relativamente contenuti.

E’ possibile promuovere i contenuti in maniera mirata con annunci pubblicitari raggiungendo un pubblico selezionato e massimizzando i ritorni a fronte degli investimenti. I social non sono tutti uguali: ognuno ha il suo algoritmo, il suo linguaggio, il suo target di riferimento, le sue regole d’oro per un corretto utilizzo. Alcune piattaforme intercettano meglio un segmento di mercato, altre si rivolgono a tipologie di utenti specifiche. Individuare il social ed il tone of voice più adatto al tuo settore è, quindi, fondamentale.

Vuoi ricevere un preventivo per le attività adatte a far emergere il tuo sito web?